Sogni persi dietro ad una nuvola

Una storia come tante, un destino come pochi, una morte crudele.

E’ difficile raccontare di ciò che fa male, di quel dolore lancinante al petto, simile ad un infarto. Tutto scorre,  d’un d’tratto la vita ti molla, abbandonandoti a te stesso, senza nessuna ancora di salvataggio, hai solo le braccia, per stare a galla.

… continua

Lo swing dello scrittore

Lo swing dello scrittore.

Pensieri e Parole

Capitolo 1

La Follia

Nel vocabolario della Treccani, alla voce follia, si legge : Termine (non tecnico) usato genericamente per indicare uno stato di alienazione mentale (sinonimo quindi di pazzia), si riferisce alla condizione di grave compromissione delle funzioni psichiche indotta da una patologia mentale. È stata ampiamente sostituita con la locuzione malattia mentale

La Follia è in ognuno di noi. Ma cos’è la follia a conti fatti ? Essere folle non vuol dire essere mentalmente instabile o schizofrenico, anche a piccole dosi, a mio avviso, siamo tutti noi un po’ folli.

Ci fa respirare il profumo della vita, la profonda convinzione che tutto si possa realizzare, bisogna solo crederci intensamente e non mollare mai, anche quando si ha un motivo in più farlo.

Saltare sul primo treno per amore, gareggiare su un auto ad alta velocità, tuffarsi nel vuoto da un ponte sostenuto solo da una corda, ogni attimo vissuto follemente, è un momento di vita che sarà  ricordato. Questo resterà  nella nostra mente.

La ricerca dell’adrenalina ci rende vivi, a tal punto da credere di poter avere tutto racchiuso in una mano, lanciarsi a metri d’altezza per assaporare quella sensazione tipica di chi ha le ali per volare, ci rende arroganti e saccenti nei confronti della vita.

La follia ci serve per realizzare i nostri desideri reconditi, i nostri progetti di una vita, come cambiare città o acquistare casa. Ci si butta, spesso, a capofitto in situazioni poco noto o poco chiare, spinti da un’inspiegabile forza esterna, e altro non possiamo fare che essere accondiscendenti.

E’ se fosse tutto destinato, un disegno più grande di noi stessi, e se noi fossimo solo delle pedine poste su una scacchiera. Ci piace pensare che ci sia qualcosa di più grande di noi che governa l’universo, non è una questione di fede, e non è neanche una questione di scienza, ci convinciamo della presenza di una forza, solo per avere la speranza, solo per non perdere il coraggio di andare avanti. Ma la chiave è in noi stessi, siamo noi il centro, il nucleo dell’atomo.

 

 

 

 

 

 

 

Il Buio Nell’Anima

 

Aveva splenditi capelli castani che le scendevano lungo le spalle , il suo corpo snello era invidiato da chi amava l’estetica più di ogni altra cosa al mondo, un viso da investire in milioni di riviste, quasi angelico, il quale racchiudeva all’interno due occhi. Questi però rappresentavano qualcosa di trascendentale, qualcosa che andasse contro la natura del mondo. Da molti venivano definiti come il passaggio dal mondo terreno al paradiso. Ma tutto d’un tratto gli anni bui arrivano anche per i più innocenti e la ragazza, di nome Eveline, subiva molestie, violenze, soprusi, veniva picchiata a sangue dai messaggeri del Diavolo perché volevano spegnere per sempre i suoi occhi graziati… Continua

 

 

Nico